M5S Alto Adige-Südtirol

«Tempi troppo lunghi per l’edilizia sociale»

LAIVES. L’edilizia sociale entra nei temi elettorali sollevati dalla lista civica “Laives futura”, certificata Beppe Grillo. Paolo Castelli, uno dei rappresentanti, sostiene che Laives «rientra nella lista nera dei Comuni meno virtuosi per quanto concerne i tempi, tra costituzione delle cooperative edilizie e accesso alle aree. In Provincia invece vi sono realtà molto più attente e capaci, da Castelrotto a Salorno».  Castelli sottolinea che a Laives occorrono anche 7 – 10 anni per avere in mano le chiavi dell’appartamento in cooperativa. «Quanto alla zona Toggenburg – aggiunge Castelli – al di là degli autoelogi della giunta, i nomi stessi delle cooperative (Giada 2002 o Iris 2003) stigmatizzano in pieno questo fatto. In questi 5 anni, giunta e amministrazione comunale si sono dimostrati lenti e atrofizzati; 7 o 10 anni, per un cittadino significano un settimo della propria vita ad attendere un Comune che va al rallentatore. In consiglio comunale, Laives Futura appoggera le politiche per l’edilizia sociale e agevolata per la prima casa – conclude l’esponente di Laives futura – perché siamo convinti che solo così i cittadini non saranno più ostaggio di affitti insostenibili e di un mercato immobiliare privato dai prezzi assolutamente gonfiati». (b.c.)

 

Articolo tratto da www.AltoAdige.it.

About author

Leave a reply

Your email address will not be published. Required fields are marked *