M5S Alto Adige-Südtirol

Volani: «Le accuse dei grillini sono infondate e di cattivo gusto»

LAIVES. L’assessore Dario Volani (Idv) non ci sta a passare come colui che, insieme agli altri componenti della giunta, avrebbe taciuto sul presunto conflitto d’interessi che ha portato alle dimissioni dell’ex vicesindaco Georg Forti. Ad accusare l’esecutivo è stato il consigliere grillino Paolo Castelli, affermando che «non poteva non sapere».  «Adesso basta – tuona Volani – sono disponibile a lavorare sodo e a tagliarmi lo stipendio di assessore, come ho già fatto. Sono anche disponibile ad accettare le critiche, convinto che c’è sempre da imparare, ma la mia sensibilità è ferita da chi, senza alcuna cognizione, è capace di affermare che la giunta (quindi anch’io) “non poteva non sapere”, un’accusa solo per screditarci. Il silenzio il più delle volte è prezioso e sono abituato a tacere e fare. Sono disposto a sopportare molto, ma non a passare per disonesto e chi mi conosce sa bene come mi comporto». L’assessore Volani si dice «offeso per queste affermazioni e non disposto ad accettare i profittatori della politica per “fare fuori” qualcuno. Io credo che “la politica migliore sia l’onestà”, unità all’onestà intellettuale».

Articolo tratto da www.AltoAdige.it.

About author

Leave a reply

Your email address will not be published. Required fields are marked *