M5S Alto Adige-Südtirol

Tutto cons. min x min 15.9.2011 Tesoretto bolzanino

E’ con un po’ di tristezza e molta vergogna (per loro) che vi parlo della serata consiliare di ieri sera.

Oggetto: Variazione di bilancio 2011. Vi è un avanzo (secondo Margheri i soldi vengono in gran parte dalla permuta delle Aufschneiter alla LUB – Provincia) è il così detto “Tesoretto”.

A cosa destinare l’ avanzo di previsione? Si penserebbe ai bisogni prioritari ed urgenti dei cittadini, e invece spuntano alcune sorprese affatto condivisibili.  Uno di queste è  la Sill-Castel Novale.

La maggioranza del Comune di Bolzano ha deciso di spendere 2.000.000 di soldi pubblici per acquisire in concessione il diritto di superficie del palaghiaccio Sill (la proprietaria è la Provincia) cioè l’impianto del ghiaccio della Sill-Castel Novale.

Un impianto che nasce nel 1974 ed è gestito  dalla cooperativa Sportring, dell’ ex ass. Azt*, quando il Comune decideva, per venire incontro alla coop, di pagare una cifra di circa 145.000 euro all’anno per acquisire il diritto di utilizzare la pista, in attesa di costruire altrove una nuova pista di ghiaccio.

Ora il Comune si ritroverà in mano una struttura vecchia, distrutta, in un fondo valle dissestato, con accessi improbabili e pericolosi e alti costi di manutenzione, senza collegamenti ciclabili e di trasporto pubblico, senza parcheggi omologati per le auto, senza una vera progettazione sul futuro dell’ impianto. ( come diversi cons . anche di maggioranza hanno sottolineato).

Le spese per manutenzione e gestione, saranno molte di più dei già malspesi 2.000.000 di euro.

Una manovra trasparente e corretta secondo il Sindaco; che permette di gestire al meglio l’ impianto.

Noi pensiamo che aiutare gli amici in difficoltà sia una buona cosa, indispensabile però non utilizzare denaro pubblico, ma i propri denari.

Una brutta pagina di storia sudtirolese. I soliti scambi fra le diverse fazioni consiliari della maggioranza. Io ti lascio gli Alpini e tu mi lasci la Sill; tu mi fai il centro giovanile e io ti lascio i castelli. E le Aufschneiter cosa centrano? Se sono già state vendute alla Provincia , a che servono tavoli e discussioni? Così funziona.

Gli Alpini sono un’altro tema e il Centro Giovanile è una delle principali promesse elettorali ( Impegni: vedi Spagnolli** ) del Csx e va fatto , una volta individuata la sede consona ( chi la cerca ?), senza vuote promesse sulla carta.  Documenti voto e emendamenti in consiglio valgono zero ( ricordate il censimento degli alloggi sfitti).

Certo lo sport del ghiaccio è importante per i nostri giovani, ma anche il nuoto, le boccie, il ciclismo e quant’ altro. 200 sportivi usano la Sill e certamente hanno diritto di continuare ad esercitare lo sport, però in 10 anni il Comune non ha mai cercato altre soluzioni e come spesso accadde ha lasciato che la situazione si deteriorasse al massimo, per dire: è l’ ultima occasione.

Altre strade sono state proposte ma respinte.

Alcune cose buone in questa delibera ( farmacia a Firmian, asilo nido a Casanova, pavimentazione strade (via Genova?); semafori ecc.; altre cose buone sono state promesse : il centro Giovanile e un po’ di fondi per cultura, sociale, giovani ma questo basta per firmare il tutto, Sill e Castelli compresi. Il solito metodo : in mezzo al mucchio, fra tante cose, alcune buone, infilo la vera patacca ( la Sill) , qualcuno non se ne accorgerà, altri avranno l’ alibi per sentirsi la coscienza a posto . Lo stile è quello, e targato LS.

Alcune spese già fatte ( Castelli e Azienda di soggiorno) che il Consiglio può solo ratificare, parole di Margheri. Ma allora il Consiglio è proprio un teatrino dell’ assurdo oltre che dell’ inutile ?

Alcuni dubbi

60.000 euro per le telecamere in ZTL: nuove multe in arrivo

50.000 euro per Bolzano Capitale cultura ( ??).

454.720 euro per l’adunata Alpini

E infine soldi mal spesi, che significa non spesi per il bene comune :

2.000.000 euro per acquisto gestione superficie Sill ( che poi potrebbero essere molti di più )

1.047.000 euro per rimborso oneri urbanizzazione ( colpa Provincia ?) : un regalino postumo ai costruttori

88.500 euro Fondazione Castelli

100.00 euro Illuminazione natalizia Mercatino natale

Fondazione Castelli: la favola dell’ anno.

Un anno di discussioni, risse soprattutto nella maggioranza e alla fine, come affermato da qualche consigliere della maggioranza, che poi di solito vota comunque a favore, i soldi che erano stati tolti qualche mese fa, rientrano appena un po’ più tardi.

Il dibattito è il solito circo con tutti i protagonisti nella maggioranza, che fa, disfa, litiga, si oppone a se stessa, fa un sacco di confusione e alla fine fa sempre quello che ordina il sindaco ( ma ricordate : è lui che lo comanda…).

Il bello della serata è che il Sindaco aveva iniziato a parlare della finanziaria che metteva in difficoltà i Comuni e che rischiava di penalizzare i cittadini e i servizi. Siamo d’ accordo, certo però che la gestione del denaro pubblico di questa sera non si può definire virtuosa, anzi .

Come ormai si dice da tempo : Resistere, resistere … e sperare che i cittadini si sveglino.

**La filosofia del dr. Spagnoli  ovvero l’ interpretazione elastica del concetto di impegno : “ gli impegni si prendono in campagna elettorale, ma poi se non si riescono a fare, non è colpa di nessuno. “

* Atz 1 Atz 2 Atz 3

About author

Leave a reply

Your email address will not be published. Required fields are marked *