M5S Alto Adige-Südtirol

Auto blu e presenzialismo

Sappiamo che il vicepresidente della Provincia Christian Tommasini non ha usato l’auto blu per andare a fare jogging. Si tratta di una forzatura mediatica. L’ha usata per partecipare ad una manifestazione podistica. Sappiamo anche che la giunta mesi fa aveva già sollevato la questione dell’abuso dell’auto blu e anche della sovraesposizione mediatica del suo vicepresidente. Nulla è cambiato. Il vicepresidente continua ad usare l’auto blu in modo a nostro avviso eccessivo proprio per partecipare ad una serie di manifestazioni che di istituzionale hanno poco o nulla. C’è una certa differenza nell’usare l’auto blu per recarsi al commissariato del governo o invece alla sagra di quartiere. C’è una certa differenza nell’attività istituzionale ed in quella che si confonde con la campagna elettorale.

Il presenzialismo dei politici a tutte le manifestazioni culturali, ludiche e sportive è decisamente eccessivo e si confonde inevitabilmente col clientelismo: “ti garantisco il contributo se mi dai un palco ed un applauso”. Forse bisognerebbe iniziare non solo a limitare l’uso dell’auto blu ma anche della partecipazione ufficiale degli amministratori pubblici alle manifestazioni che finanziano coi soldi pubblici.

Se proprio vogliono partecipare usino il proprio mezzo privato mescolandosi ai cittadini normali quali dovrebbero dimostrare di essere.

Tagged with:

About author

Leave a reply

Your email address will not be published. Required fields are marked *