M5S Alto Adige-Südtirol

Salorno, cambiare un sindaco per non cambiare nulla

Manca oltre un anno, ma la campagna elettorale per il rinnovo del Consiglio comunale di Salorno è già iniziata. Il sindaco uscente Giorgio Giacomozzi ha recentemente presentato quello che – nelle sue speranze, si spera malriposte – sarà il suo successore per proseguire sulla strada brillantemente intrapresa: ricordarsi dei cittadini ogni cinque anni in occasione delle elezioni, per poi concentrarsi sulle vere priorità, gli appalti e il giro di affari che ne consegue.

Un esempio? La ristrutturazione della stazione ferroviaria, un affare da 980mila euro che con la scusa della ristrutturazione prevede anche la realizzazione dell’ennesimo bar del tutto inutile considerato l’esiguo flusso di potenziali clienti. Tutto questo mentre in paese ci sono numerosi negozi chiusi da decenni e dei pochi rimasti in attività molti resistono a fatica, mentre importanti strutture pubbliche sono fatiscenti e in balia di furti e vandalismi.

 

Il malessere cittadino è palpabile e per noi del Movimento 5 Stelle le priorità sono la difesa della famiglia, la sicurezza, il lavoro. Temi che perseguiremo con passione, umiltà e trasparenza, coinvolgendo i nostri concittadini perché il paese è loro e loro devono decidere per il bene comune: nessuna delega in bianco al sindaco!

Alessandro Rizzone

Movimento 5 Stelle Salorno

About author

Leave a reply

Your email address will not be published. Required fields are marked *