M5S Alto Adige-Südtirol

Tangenti. Fraccaro (M5S): Lavori Tav del Brennero a manager arrestato, fermare scempio

Il MoVimento 5 Stelle denuncia da anni le enormi criticità della Galleria di base del Brennero. Ora i fatti ci danno ragione. La maxi inchiesta sulla corruzione nelle Grandi Opere vede direttamente coinvolta anche una società che ha lavorato al Tav del Brennero: la Smp Consulting di Stefano Perotti, uno dei quattro manager arrestati. È doveroso fermare il saccheggio delle nostre risorse, presenteremo una mozione di sfiducia al Ministro Lupi e chiediamo l’immediato stop ai lavori.

Con l’arresto del plenipotenziario del Ministero dei Lavori pubblici, Ettore Incalza, viene alla luce una rete di tangenti estesa e ramificata che ha inquinato appalti da 25 miliardi di euro in tutta Italia, compreso il Tav del Brennero. Infatti la società di Perotti, che è attualmente in carcere con l’accusa di corruzione, turbata libertà degli incanti e delitti contro la Pa, ha vinto un incarico importante per la direzione lavori e coordinamento  del cunicolo esplorativo Aica-Mules, un’opera da 85 milioni di euro. Ci siamo sempre opposti alla realizzazione del tunnel del Brennero perché si tratta di un’opera inutile dal punto di vista tecnico, devastante per l’ambiente e ad altissimo rischio di corruzione. Proprio pochi giorni fa, in occasione di un convegno a Bolzano con la partecipazione del Presidente Ferdinando Imposimato, abbiamo ribadito le nostre ragioni contrarie al Tav del Brennero. Ora lo scempio di soldi pubblici a danno del territorio è sotto gli occhi di tutti. Ringraziamo i magistrati e i Ros di Firenze per la loro bravura e il loro coraggio. Moltiplicheremo i nostri sforzi per stroncare questo sistema criminale e per restituire ai cittadini la sovranità che gli spetta di diritto. #NoTavBrennero!

Nel suo intervento al convegno “interventi per il miglioramento della qualità di vita lungo l’asse del Brennero” il giudice Imposimato ci aveva già messo in guardia, ecco il link al suo intervento integrale:

https://www.youtube.com/watch?v=PmsjxShMX4g&feature=youtu.be

About author

Related Articles

Leave a reply

Your email address will not be published. Required fields are marked *