M5S Alto Adige-Südtirol

I partiti fuori dalle circoscrizioni? Sì, finché non si parla di poltrone

“I giochi politici devono restare fuori dal consiglio di circoscrizione. Siamo qui per darci una mano e collaborare. Qui ci si impegna per il quartiere e non per i partiti”. Il presidente di circoscrizione Armin Widmann ci tiene ad offrire un’immagine di pragmatismo e indipendenza nei rapporti con i suoi colleghi consiglieri. Ma basta entri in scena una poltrona e l’immagine finisce rovinosamente in pezzi. Ecco i fatti: Cristina Zanella Pd) decide di dimettersi dalla circoscrizione Centro-Piani-Rencio e quindi la vicepresidenza si libera. Nell’ultima riunione tenuta si poteva – e doveva – sostituirla. Ma ecco riproporsi il solito trito teatrino fatto di autocandidature che mirano a un po’ di visibilità. Pazienza per le accese discussioni sull’assegnazione della poltrona, ma quello che è davvero assurdo – dopo che non si è giunti a nessun risultato visto che nessuno “mollava l’osso” alla faccia della collaborazione – è stata la convocazione di una nuova seduta decisa dal presidente. Il punto all’ordine del giorno in questione poteva e doveva essere votato subito, senza pesare inutilmente sulla collettività per i 600 euro di gettoni di presenza che verranno erogati nella prossima seduta in cui verrà ovviamente votato un esponente della maggioranza. Anzi, toglieteci pure i 60 euro che spetterebbero alla sottoscritta. Ci rinuncio volentieri.

Deborah Sibi

Consigliera di circoscrizione Rencio-Piani-Centro

About author

Related Articles

Leave a reply

Your email address will not be published. Required fields are marked *