M5S Alto Adige-Südtirol

Castelli attacca Volani «Il no alla web-cam contro la trasparenza»

LAIVES. Due mozioni a firma della lista Laives futura, entrambe respinte dalla maggioranza, hanno scatenato le critiche del consigliere «grillino» Paolo Castelli. Una mozione era relativa alla riduzione della giunta da 7 a 5 componenti, proposta che anche i Verdi avevano avanzato nel dopo elezioni senza successo; la seconda mozione invece chiedeva l’installazione di una webcam in aula consiliare, pure bocciata. «Quest’ultima richiesta – incalza Castelli – avrebbe consentito a chiunque di seguire i lavori del consiglio comunale in diretta, grazie alla rete internet. Per noi questo è un tema molto importante, perché garantisce trasparenza nell’attività amministrativa comunale. È stato quindi con grande stupore che l’abbiamo vista respingere, con la motivazione dell’assessore Volani che tale argomento è nel programma di maggioranza». Castelli ritiene questa affermazione un «cavillo tecnico» che non cambia la sostanza dell’idea: «Siamo molto delusi dalla risposta dell’assessore Volani – dice il consigliere – al quale comunque diciamo di attivarsi subito perché, se non vedremo risultati entro 90 giorni, torneremo alla carica con analoga mozione. Per noi la trasparenza è uno dei capisaldi della vita politica e quindi insisteremo nel chiedere la telecamera in aula collegata a internet». (b.c.)

 

Articolo tratto da www.AltoAdige.it.

About author

Leave a reply

Your email address will not be published. Required fields are marked *