M5S Alto Adige-Südtirol

Test sulla mobilità

Gent.le Signora consigliera,
Egr. Sig.  consigliere,

Consapevoli che la mobilità è materia difficile e complessa e che essa incide profondamente nella vita dei cittadini e di chi utilizza la città (pendolari, visite occasionali, turisti), scontenti del PUM (piano urbano della mobilità) redatto dal Comune di Bolzano, sorpresi per le interferenze tardive dell’assessorato provinciale dei trasporti, dopo aver redatto un nostro PUM già a Lei inviato, ci permettiamo ora di sottoporle questo test e chiediamo la Sua preziosa collaborazione.

Lo scopo del documento è di capire la Sua posizione in merito e poi è quello di indirizzare i decisori verso la scelta economicamente e ambientalmente più accettabile per la nostra comunità. E’ anche una richiesta di trasparenza, laddove si chiede ragione della costruzione della variante alla strada statale 12 (serve veramente?), dello spostamento dell’autostrada e del futuro uso metropolitano della ferrovia Merano Bolzano.

Le saremo molto grati se potesse leggere il test allegato e potesse restituircelo compilato entro il 08/01/2012.  Le risposte dei singoli e dei partiti politici saranno commentate in successiva conferenza stampa.

La ringraziamo e porgiamo cordiali saluti.

I consiglieri del movimento 5 stelle di Bolzano.
Claudio Vedovelli
Alberto Filippi

 

TEST MOBILITÀ BOLZANO

Premessa: Nel PUM (piano urbano della mobilità) elaborato dal Comune di Bolzano, i due provvedimenti più pesanti, economicamente parlando, sono la variante della strada statale 12 in galleria da Maso della Pieve ai piani di Bolzano ed il tram Caldaro Bolzano. Parleremo anche del Metrobus, che l’assessore provinciale ai trasporti suggerisce di usare al posto del tram.

VARIANTE IN GALLERIA DELLA SS12

La variante della ss12 (costo stimato 250 milioni di euro) è considerata essenziale dal Comune e dalla Provincia di Bolzano. I due enti però intendono cose diverse. Il Comune si riferisce ad essa, dicendo che è un’opera fondamentale per ridurre il traffico di attraversamento dei quartieri. In buona sostanza il traffico, attualmente in entrata a Gries per via San Maurizio e quello in entrata in via Druso, verrebbe deviato – via Mebo – sul sistema arginale (in particolare su ponte Roma) e, tramite la nuova galleria, su ponte Campiglio.

Scarica il documento integrale con le domande (pdf)

About author

Leave a reply

Your email address will not be published. Required fields are marked *