M5S Alto Adige-Südtirol

Ritorno al futuro 5* – Parte I

In questa nuova rubrica pubblicheremo le storie, che hanno scritto alcuni nostri candidati immaginando un futuro diverso, costruito su obiettivi concreti, ma anche su speranze, sogni e visioni del Movimento 5 Stelle.

 

 

 

 

Parte prima: IMMIGRAZIONE

Inshallah, anche questa è fatta! Ho dovuto fare un cazziatone a Wu Xiao. Mica si può essere sempre così rigorosi; ecchecazzo, un po’ di tolleranza! Sono passati più di 10 anni da quando la Sindaca ha lanciato la mission “rispetto delle regole del vivere insieme”. Ora le cose vanno molto meglio e si ottengono risultati migliori educando e convincendo, piuttosto che con multe e punizioni. Così sostiene con ragione la mia dolce sorellina Fatima, che fra l’altro è la moglie del sergente Wu. Bei casini mi ha combinato in famiglia Fatima. Quando in 5° elementare mio padre venne convocato dalla maestra, andai con lui al ricevimento. La bambina era dotata per gli studi, curiosa, aveva una voglia infinita di imparare. Lotta gigante in famiglia: tutti contro, padre, gli altri due fratelli, anche mia madre; Fatima doveva seguire la tradizione; era già deciso che doveva diventare la moglie di un lontano cugino. Ma io mi imposi: scuole medie, liceo linguistico, università di lingue orientali a Napoli. 110 e lode. …

E poi Wu!! Cazzo, che casini…Ora Fatima dirige la scuola di mediatori culturali di Bolzano, divenuta il centro di riferimento nazionale, supportata dall’università di Perugia. Ma anche nel resto della Penisola le cose vanno meglio: l’immigrazione dal Nord Africa è rallentata ed anzi molti tornano a casa. Nel 2013 Renzo Piano (genovese, amico di Beppe Grillo ed iscritto al M5S, ma Napolitano non lo sapeva, ah!, ah!) fu eletto senatore a vita, insieme a Carlo Rubbia, Claudio Abbado ed Elena Cattaneo. Tutti rinunciarono allo stipendio ed al vitalizio. Rubbia ha preso sul serio la nomina a senatore e si è fatto promotore di iniziative a favore del nord Africa. Un gigantesco piano Marshall è stato lanciato dalla UE. Tecnici, ingegneri, specialisti in tecnologie solari si sono trasferiti nei Paesi dell’altra sponda del Mediterraneo. Gli architetti arabi ridisegnano le vecchie città. E’ tutto un brulicare di lavori. I miei due fratelli hanno aperto una ditta di import-export nel Paese dei nonni. Proprio oggi Abbado tiene un concerto inaugurale nel nuovo parco di Tunisi, progettato dallo studio di Renzo Piano… Un elettrodotto sottomarino collega già la Sicilia con la costa africana, fornendo energia solare all’Italia e all’Europa, che ricambia con l’invio massiccio di acqua potabile….Nel 2025 la Tunisia ed il Marocco hanno chiesto di entrare nell’Unione Europea. PS.: come avrete capito, sono un sostenitore del M5S. Mi chiamo Mohammad e sono il comandante della polizia municipale di Bolzano.

 

Temi toccati:

1) Tolleranza e rispetto delle regole.

2) Variazione dei paradigmi culturali, sia nella popolazione che ospita, sia nei nuovi arrivati. Influenza reciproca per un cambiamento inevitabile e, se ben gestito, positivo. Allentamento e/o abbandono di tradizioni anche ataviche.

3) Necessità di un piano Marshall per il Nord Africa con beneficio reciproco.

About author

Leave a reply

Your email address will not be published. Required fields are marked *