M5S Alto Adige-Südtirol

Terzo binario ferroviario, un’occasione persa

Un progetto sensato, con un rapporto costi-benefici conveniente e che sarebbe venuto incontro alle esigenze di mobilità di moltissimi pendolari provenienti dalla Bassa Atesina, oltre che sgravare il capoluogo dall’assalto quotidiano di automobili che la rendono una camera a gas. Il terzo binario ferroviario Bolzano-Ora avrebbe consentito questi evidenti vantaggi, grazie a un servizio metropolitano ad alta frequenza, con nuove fermate per servire anche Oltrisarco e San Giacomo, ma è stato purtroppo affossato nell’aula del Consiglio. È grande il rammarico per un occasione tanto importante persa per meri calcoli da campagna elettorale, non arrivando a realizzare un’opera che avrebbe portato grandi benefici alla mobilità nell’area. E come al solito Bolzano ne esce penalizzata: altri progetti – peraltro certamente meritori di attenzione – che coinvolgono un bacino potenziale di utenza inferiore hanno trovato attenzione e finanziamenti. Ma riguardano le valli, dal consenso più interessante per la Svp.

Molto deboli sono state le argomentazioni portate da esponenti Svp in aula, ignorando le richieste in questo senso che arrivano dei loro stessi elettori. Lo sappiamo tutti che la circonvallazione ferroviaria tra Prato all’Isarco e Ora, che libererebbe spazi sugli attuali due binari per il traffico passeggeri locali spostando il traffico merci in galleria, dovrà attendere decenni: non c’è un progetto e soprattutto non c’è un centesimo stanziato e nulla lascia presagire che le cose cambieranno. Anche perché trovare un miliardo di euro di questi tempi non è esattamente semplice. La stessa commissaria europea Bulc, oltre al commissario Fabris, hanno pubblicamente ammesso che non ci sono risorse da investire nelle tratte di accesso e quindi cosa facciamo, aspettiamo decenni lasciando la situazione senza una soluzione?

Ringraziamo infine i colleghi consiglieri che hanno voluto supportare la mozione, dimostrando attenzione per la tutela ambientale e le esigenze di mobilità dei cittadini.

Paul Köllensperger – M5S Alto Adige

About author

Related Articles

Leave a reply

Your email address will not be published. Required fields are marked *