M5S Alto Adige-Südtirol

Appello a chi vuole ancora sperare

Tanti si chiedono cosa porta migliaia di persone in tutta Italia ad essere parte attiva in un movimento in cui potere e convenienza personale sono banditi per statuto, per effetto del limite massimo di due legislature e dei limiti imposti ai propri emolumenti. La risposta è semplice: speranza. Una fondata e concreta speranza di poter creare una società più giusta, partecipando alla sua formazione. Ed è proprio questa speranza attiva che tutti i partiti politici, con lo scandaloso comportamento dei loro rappresentanti, sembrano voler fiaccare, per disporre, in una società dominata da poteri forti, del loro ”cittadino ideale”, cioè una persona rassegnata e depressa, facilmente addomesticabile da una martellante propaganda di regime. Un regime con la maschera della democrazia, per il quale il fatto che metà della popolazione non voti più, è considerato una opportunità per gestire il potere con pochi consensi ma come ne fosse delegato da tutto il “popolo sovrano”. Cosa sanno del popolo quei politici che faticano a privarsi anche di uno soltanto dei mille privilegi, soprattutto economici, sui quali fondano la loro attività politica? Ecco cosa distingue il Movimento 5 Stelle da chi si sforza di veicolare nelle casse del proprio partito, denaro pubblico e privato, quest’ultimo spesso frutto di corruzione: la possibilità di dare una speranza, fondata su onestà, trasparenza, credibilità, competenza . Non è facile fare politica rispettando queste regole, ma è l’unico modo che garantisce la presenza di vera passione per il bene comune in chi rimane attivo nel movimento. Verrà il tempo in cui potremo vivere sereni in una società più giusta, in cui i nostri figli vedranno valorizzate e non mortificate le loro capacità, ma non è questo il momento. Questo è il momento di combattere perché sia quello il futuro che ci aspetta, e non una società di pochi ricchi ed una moltitudine di persone sottopagate, con una previdenza sociale e sanitaria in costante diminuzione. Per questo il Movimento 5 Stelle chiede ai tantissimi sfiduciati dalla politica, soprattutto a chi si è costruito un minimo di benessere e vuole viverlo serenamente, di inserirne un poca fra le proprie attività, fosse anche solo andando a votare, ma ancora meglio mettendo la propria faccia nel progetto di una società più giusta, come quella che vuole costruire il Movimento. Perché questo è il momento, e forse non ci sarà una seconda occasione. Provate a figurarvi chi rimarrebbe oggi a rappresentare la politica italiana se non ci fosse il Movimento. Se la cosa vi fa orrore, Vi aspettiamo.

Paolo Giacomoni

About author

Leave a reply

Your email address will not be published. Required fields are marked *