M5S Alto Adige-Südtirol

Un test per accedere alle materne tedesche? Nein, danke

Le elezioni si avvicinano e puntualmente ecco che i temi etnici – purtroppo – tornano in auge. Ne avremmo volentieri fatto a meno, ma la solerte ex-assessora Svp Judith Kofler Peintner ha sentito il bisogno di esternare una sua bella pensata, peraltro vecchia di parecchi anni e già saggiamente accantonata. Limitare la presenza dei bambini di lingua italiana nelle scuole materne di lingua tedesca, arrivando addirittura a proporre un test d’ingresso per valutare la conoscenza linguistica di bambini di 3 anni, sono tutte proposte anacronistiche. Come spesso accade, per questo e altri temi, la società civile è un passo avanti rispetto a certa politica, che ragionando ancora sulla base di appartenenze etniche e linguistiche dimostra solo di essere lontana dalla realtà. Questo tipo di visione va superata, puntando a una reale politica educativa di integrazione linguistica che abbia come obiettivo il bilinguismo. E per ottenere questo risultato, andando incontro alle stesse richieste dei genitori, occorre avere il coraggio di proporre un’offerta scolastica che si svolga in un ambiente in cui italiano e tedesco convivano.

Il bilinguismo, l’incontro di culture rappresentano un punto di forza della nostra provincia, su cui puntare. Rinfocolare divisioni non serve davvero a nessuno.

M5S Bolzano

About author

Related Articles

Leave a reply

Your email address will not be published. Required fields are marked *