M5S Alto Adige-Südtirol

Voluntary disclosure, il ministro Padoan conferma: Trento e Bolzano non hanno fatto ricorso e hanno perso decine di milioni di euro

Per colpa dei presidenti Rossi e Kompatscher le Province di Trento e Bolzano hanno perso la possibilità di incamerare decine di milioni di euro. Ieri in Parlamento il ministro Padoan ha purtroppo confermato i dubbi che il M5S aveva avanzato da tempo e su cui nei mesi scorsi avevamo chiesto chiarimenti al Governo (interrogazione Fraccaro) e alle Province di Trento (interrogazione Degasperi) e Bolzano (interrogazione Köllensperger): i maggiori gettiti derivanti dalla voluntary disclosure, ovvero la collaborazione volontaria per l’emersione dei capitali all’estero di trentini e altoatesini, non torneranno nelle nostre province, ma resteranno allo Stato. E stiamo parlando di decine di milioni di euro!

Rispondendo all’interrogazione dell’On. Gebhard, il ministro ha smentito categoricamente le rassicurazioni arrivate dai presidenti Rossi e Kompatscher circa la destinazione dei maggiori gettiti recuperati tramite la voluntary disclosure. Questi soldi resteranno nelle casse dello Stato, invece di venire incamerati nelle casse provinciali di Trento e Bolzano. La responsabilità è tutta delle nostre Province ed è gravissima!

Lo Stato, ha confermato Padoan, in caso di provvedimenti straordinari come quello sulla voluntary disclosure, può avocare a sé l’intero ammontare del gettito, a meno che le province e le regioni autonome non decidano di fare ricorso. Peccato che l’unica a fare ricorso sia stata la regione Sicilia, mentre Trento e Bolzano hanno preferito evitare di fare ricorso, per motivi che francamente ci paiono incomprensibili. Se ancora vi fossero dubbi sulla politica scriteriata di Rossi e Kompatscher, ecco l’ennesima prova. Le nostre province non possono permettersi di rinunciare a entrate di tale portata, che potrebbero essere investite negli ospedali periferici, negli asili nido, nel lavoro, nella salute pubblica. Ma a quanto pare, Rossi e Kompatscher sono convinti che i cittadini navighino nell’oro e preferiscono lasciare questi soldi allo Stato, con buona pace della tanto decantata autonomia fiscale.

About author

Related Articles

Leave a reply

Your email address will not be published. Required fields are marked *