M5S Alto Adige-Südtirol

Aspiag, un disastro annunciato

Dai media si apprende che il sindaco di Bolzano e la Giunta hanno deciso di impugnare l’annullamento della concessione edilizia deciso dalla giunta provinciale. Il M5s ha già presentato un’interrogazione, depositata il 16 gennaio, in cui si chiedono al sindaco e all’assessore all’Urbanistica risposte scritte ad ogni quesito esposto e di promuovere un’ampia discussione su tale tema in consiglio comunale. 

In particolare, nell’interrogazione si chiede:

1. Sulla base di cosa oggi il Comune e l’avvocatura ritengono legittima la concessione edilizia rilasciata dal Commissario Penta.

2. Perché schierarsi contro un altro ente pubblico, in questo caso la Provincia e la sua avvocatura. Quali le considerazioni che l’avvocatura comunale ha ritenuto non valide negli incartamenti provinciali.

3. Come mai il Comune non è intervenuto con l’uomo di maggior competenza edilizio-urbanistica all’incontro del T.A.R.

4. L’intera Giunta comunale ha deciso di andare avanti contro il parere della Provincia? (Ad oggi sappiamo che il vice sindaco e l’assessore all’ambiente e mobilità non hanno partecipato al voto).

5. In caso di sconfitta, Aspiag potrebbe chiedere eventualmente i danni al Comune che, con il rilascio illegittimo della concessione edilizia, l’abbia indotta ad enormi investimenti e le abbia provocato danni ingenti?

6. Chi è responsabile del rilascio concessorio e chi lo sta difendendo rischia di pagare in futuro danni forse milionari. Chi pagherà ancora una volta, la cittadinanza?

Qui si trova l’interrogazione depositata dal consigliere comunale Davide Costa.

About author

Related Articles

Leave a reply

Your email address will not be published. Required fields are marked *