M5S Alto Adige-Südtirol

Bolzano Cenerentola

A Bolzano vivono i ⅘ degli italiani dell’Alto Adige. Ma è anche la città “tedesca” più popolosa del Südtirol. Non importa, per l’Svp il capoluogo resta la Cenerentola provinciale negli investimenti sulle infrastrutture per la mobilità. Ci raccontano della pioggia di milioni di euro investiti per il polo bibliotecario e quello tecnologico – progetti entrambi dalla dubbia utilità, per usare un eufemismo – e dell’impegno per realizzare le circonvallazioni (ma quali?) e il metrobus. Ma queste ultime due opere a chi servono? Ai bolzanini? O ai pendolari che ogni giorno entrano a Bolzano?

Ma facciamo due semplici “conti della serva”. Basta leggere i giornali con un po’ di attenzione per notare come i progetti in ballo – e i relativi, appetitosi appalti – siano parecchi. Bene, naturalmente. Ma sull’allocazione delle risorse e sulla scala di priorità delle opere pubbliche in esame dov’è la trasparenza? Eppure è sotto gli occhi di tutti come il capoluogo sia stato penalizzato nelle scelte della Provincia e non da ieri. Le cifre in questione le riportiamo qui in basso, quello che ci interessa maggiormente è il totale: oltre 500 milioni di euro e neanche uno per Bolzano. Ogni ulteriore commento appare superfluo.

E anche nel merito dei possibili investimenti sul capoluogo (leggi le circonvallazioni) i dubbi non mancano e li abbiamo evidenziati sia in Consiglio provinciale che comunale. Perché non provare a coinvolgere la società civile con le sue tante professionalità per cercare soluzioni sostenibili e condivise? Il cemento è davvero l’unica soluzione (e con costi tendono un po’ troppo spesso a lievitare…)? Eppure è accertato che costruire nuove strade non significa risolvere il problema traffico, ma spostarlo. La circonvallazione di San Giacomo ha risolto il problema? Evidentemente no. Perché quindi non ragionare seriamente sull’opzione road pricing o sulla realizzazione del terzo binario ferroviario fino ad Ora? Perché per risparmiare 5 minuti si spendono 150 milioni per la val di Riga e intanto si lascia soffocare nello smog una città da 107mila abitanti, non concentrando gli sforzi sull’interramento dell’A22? Per non avere una città intasata di traffico e con una migliore qualità dell’aria, l’unica soluzione al momento è una sola, disarmante nella sua ovvietà: avere meno auto in circolazione.

M5S Alto Adige / Südtirol

M5S Bolzano / Bozen

Opera Strada/ferrovia Costo (in Milioni €) Note
Circonvallazione Merano Strada 125 21.12.2016 in gara 20.12.2016
Accesso val Badia Strada 58 21.12.2016 in gara 20.12.2016
Circonvallazione Bressanone Strada 17 21.12.2016 in gara 20.12.2016
Statale Passiria Strada 80
Val di Riga Ferrovia 150 20.12.2016

02.12.2016

OK Giunta provinciale

20.12.2016 Dal CIPE 49 Milioni

Val d’Ultimo Strada 25 06.12.2016 Lavori in corso
Val Sarentino Strada 63 17.12.2016 Lavori finiti
Elettrificazione Venosta Ferrovia 66 27.10.2016 (più costi treno) lavori in corso
TOTALE 584 Milioni €

 

About author

Related Articles

Leave a reply

Your email address will not be published. Required fields are marked *