M5S Alto Adige-Südtirol

Caro Achammer, non accettiamo lezioni di antifascismo

Caro Achammer, non accettiamo lezioni di antifascismo

Accostare in qualunque modo il M5S al fascismo come ha fatto l’Obmann SVP in un comunicato odierno è davvero grottesco. Le elezioni si avvicinano, ma occorre un minimo di onestà intellettuale nel valutare cosa è accaduto in Parlamento riguardo alla discussione sulla pdl Fiano. Forse l’Obmann Achammer si è fermato ai soliti titoli dei giornali amici, ma le cose sono come spesso accade più complesse. Proviamo a spiegarle noi.

  • Il testo della pdl era scritto talmente male che solo un emendamento del M5S ha evitato guai peggiori. Qualora approvata nella sua prima stesura, la nuova legge sarebbe andata addirittura a dimezzare le pene previste dalla normativa pregressa nel caso in cui il giudice avesse applicato la nuova disposizione rispetto alla precedente e solo un emendamento del M5S (ovviamente approvato) ha permesso di evitare questo rischio inserendo le parole “salvo che il fatto costituisca più grave reato”. Una legge antifascista che paradossalmente sarebbe andata a favorire i fascisti quindi. Geniale.
  • Le leggi che regolano la materia già esistono (legge Scelba, legge Mancino, varie sentenze della Corte costituzionale e di Cassazione). La nuova proposta (uno spot pubblicitario, in definitiva) si sovrappone creando confusione. Lo dice il M5S? Sì, certo. Ma lo dice soprattutto l’Unione Camere Penali audita in Commissione Affari costituzionali…

Purtroppo fare ragionamenti complessi è difficile, gettare ombre sul M5S con qualche titolo ammiccante è invece molto più semplice.

Il rappresentante del M5S nella commissione Affari costituzionali Vittorio Ferraresi, ha scritto nella sua relazione di minoranza che “l’apologia del fascismo per noi è da condannare senza se e senza ma” (e si badi bene che la sottolineatura è sua). Il M5S si è sempre dichiarato antifascista e ha nel suo DNA la democrazia diretta e la partecipazione civile che sono la perfetta antitesi dell’autoritarismo mussoliniano (oltre che dell’accentramento di poteri tentato da Renzi con l’avallo SVPD). La legge Fiano serve solo come cortina fumogena per distogliere l’attenzione dei cittadini dal regalo di 17 Mrd. di Euro che il PD sta facendo alle banche.

Ma sono poi questi i problemi dell’Italia e dell’Alto Adige? Non ci sono temi più urgenti da affrontare? Vedi vitalizi dei politici, immigrazione, incendi, potere di acquisto delle famiglie o la povertà dilagante?

Se comunque avesse altri dubbi in proposito ci contatti pure, caro Obmann del SVPD.

About author

1 Comment

  1. Günther Alois Raffeiner 20 July 2017 at 8:20

    Danke Herr Köllensberger für die Aufklärung und den richtigen korrekten Sachverhalt,der hier geklärt wurde in dieser Angelegenheit dieses Herrn Achjammer,sorry war ein Tipfehler!

    mit freundlichen Grüssen
    G.A.Raffeiner

Leave a reply

Your email address will not be published. Required fields are marked *