M5S Alto Adige-Südtirol

A22, Caramaschi ha ragione ed ecco il perché

Siamo forza di opposizione ma sosteniamo convintamente il Sindaco di Bolzano nel progetto di A22 in galleria e nella bocciatura del progetto di circonvallazione.

“Arrogante e inadeguato” il Sindaco secondo l’ex segretario del PD? Si può rispondere con “ignoranza o meglio malafede e fortissimi interessi privati” per gli oppositori del PD, soprattutto per quelli che lavorano in studi professionali coinvolti nel progetto di circonvallazione.

Ancora una volta vale la pena di chiarire alla cittadinanza perché il Sindaco ha fatto una scelta secondo noi giusta:

1) In galleria si mette o l’autostrada o la circonvallazione. Punto. Non è pensabile di mettere tutte e due le arterie in galleria sia per mancanza di spazi fisici (sotto il colle passerà anche il tunnel ferroviario per la nuova linea del Brennero), sia per i notevoli costi. Se si procede con la costruzione della circonvallazione, l’autostrada rimarrà in eterno sopra la testa dei cittadini. E l’autostrada è la fonte principale degli inquinanti che noi respiriamo e che in galleria possono invece essere abbattuti con nuovi sistemi di filtraggio. E’ notizia recentissima che la società “Autostrade per l’Italia” (gruppo Benetton) ha raggiunto un accordo con il ministero delle infrastrutture per realizzare tra il 2020 ed il 2028 il passante di Genova (l’unica altra città “sorvolata” da un’autostrada) per un costo stimato di 4,3 miliardi di euro. A Genova si può e a Bolzano no?

2) La circonvallazione è la soluzione dei problemi del traffico a Bolzano? Questa è una convinzione assai diffusa tra i cittadini e i politici (vedi il Sindaco di Laives e altri). Vero? Falso? Decisamente falso: dallo studio fatto dalla Provincia sulla viabilità nella conca di Bolzano e presentato a pochi intimi nell’estate del 2016 risulta che solo a lavori conclusi e completi –  (ponte sull’Isarco, viadotto a quattro corsie sopra l’autostrada per collegare la MEBO a via Einstein, raddoppio del tunnel di San Giacomo, galleria a doppia canna sotto il colle da via Maso della Pieve a ponte Campiglio, galleria a canna singola sotto monte Tondo per il collegare la val Sarrentino con via Innsbruck dopo la Mila, problematico accesso al centro storico; tutto questo per un costo di poco inferiore alla A22 in galleria) – la riduzione del traffico in città sarebbe di circa il 5% (cioè niente) rispetto alla situazione attuale; e il quartiere di Gries vedrebbe addirittura peggiorata la sua situazione viabilistica. Perché questo? Perché quasi tutti dimenticano che Bolzano è un punto di arrivo o di partenza, non di transito. Il transito può passare in autostrada, magari gratuitamente come da noi proposto in consiglio comunale.

3) Bolzano è un imbuto. Non si risolve il problema dell’accesso alla città costruendo una circonvallazione. Per risolvere il problema del traffico urbano, in gran parte prodotto da pendolari, servono mezzi pubblici: tram, ferrovia, bus, ecc. e provvedimenti normativi di controllo di entrata con auto in città. E anche su questo sia il Sindaco, sia noi stiamo lavorando.

About author

Related Articles

Leave a reply

Your email address will not be published. Required fields are marked *