M5S Alto Adige-Südtirol

“E qui comando io…”

“E qui comando io…” è il refrain del sindaco Caramaschi, che sta riscrivendo insieme ai soli capogruppo della maggioranza le regole del Consiglio comunale, che sarebbe però composto da 45 consiglieri eletti… Il M5s ha presentato già un anno fa due mozioni che prevedevano l’ introduzione del cosiddetto question time del cittadino, già adottato in diverse città italiane, e la pubblicazione di tutte le mozioni e interrogazioni con le relative risposte sul sito del Comune, come avviene nei comuni del vicino Trentino e in applicazione delle nuove norme sulla trasparenza amministrativa.

Le nostre mozioni sono state puntualmente bocciate con la banale scusa che le regole le stanno già elaborando loro e ci verranno sottoposte in seguito. Questo modo di lavorare non è però democratico, “le regole del gioco” si cambiano insieme. Torniamo a proporre un lavoro collegiale di tutte le forze politiche rappresentate in Consiglio e chiediamo pubblicamente di essere da subito coinvolti con la consegna immediata della loro bozza di modifica come richiesto anche in commissione trasparenza. Il forte timore è che vogliano scrivere e votarsi regole che diminuiscano la già minima possibilità di iniziativa del consiglio e ridurre drasticamente la sempre più bassa partecipazione dei cittadini. Non ci sarebbe altrimenti motivo comprensibile per non voler accettare un lavoro condiviso e trasparente.

I consiglieri comunali del M5s Bolzano

M. Teresa Fortini, Paolo Giacomoni, Sabrina Bresadola, Pierluigi Gaianigo, Caterina Pifano

Tagged with:

About author

Related Articles

Leave a reply

Your email address will not be published. Required fields are marked *