M5S Alto Adige-Südtirol
  • in: Senza categoria  | 

    La Ministra Grillo: “Subito al lavoro per ridurre le liste d’attesa”

    “Basta con la vergogna della mammografia dopo 13 mesi, di aspettare fino a un anno per una colonscopia, una visita oncologica o neurologica, salvo pagare di tasca propria, impoverendosi sempre di più e facilitando gli affari ai privati. Un fenomeno che mina alla radice l’universalità del Servizio sanitario pubblico”. La neoministra alla Salute Giulia Grillo ha le…

  • in: Bolzano/Bozen  | 

    I nodi della mobilità bolzanina e le ricette che proponiamo

    Bolzano soffoca nel traffico, le proposte che arrivano tendono troppo spesso ad essere a senso unico: grandi opere costosissime per fluidificare il traffico, il che non significa eliminarlo e quindi eliminare smog, rumore, code, significa solo renderlo più scorrevole. Noi partiamo da un approccio diverso, più attento all’ambiente e quindi alla saluta di chi a…

  • in: Alto Adige/Südtirol, Consiglio Provinciale/Landtag  | 

    Legge urbanistica, un’altra riforma mancata

    Lo abbiamo ribadito più volte nel corso del dibattito in aula: il testo licenziato dal Consiglio provinciale non ha la dignità della precedente legge urbanistica provinciale o di altre analoghe normative in vigore nell’arco alpino, al cui centro c’era un obiettivo chiaro: contenere per quanto possibile il consumo di suolo e salvaguardare il territorio dalla…

  • in: Bolzano/Bozen  | 

    Fondazione Castelli, quando i nodi verranno al pettine?

    E alla fine anche Pietro Marangoni ha gettato la spugna. Impossibile per l’ormai ex-consigliere della Fondazione Castelli di Bolzano continuare a collaborare con il presidente Helmuth Rizzolli “a seguito della totale caduta del rapporto fiduciario con il presidente della Fondazione stessa”, come ha scritto nella sua lettera di dimissioni indirizzata al sindaco Caramaschi. Da parte…

  • in: Consiglio Provinciale/Landtag  | 

    Nomine Cda della Fondazione Rainerum, il M5S interpella l’Anac

    Nel corso di questa legislatura ci siamo più volte visti costretti a rivolgerci all’Autorità nazionale anticorruzione, perché capita perfino che la normativa vigente in materia di incompatibilità e/o inconferibilità di incarichi nei cda venga ignorata. Uno di questi casi riteniamo sia il rinnovo del cda della Fondazione Rainerum – deliberato dalla Giunta provinciale il 27…